Accordo raggiunto tra i club di Lega Pro. Nell’Assemblea tenuta oggi tra le sessanta società iscritte al terzo campionato nazionale, è prevalsa la linea che spinge alla conclusione anticipata della stagione 2019/20, con decisioni rilevanti anche per il meccanismo relativo a promozioni e retrocessioni.

Quasi unanime la scelta di concludere il torneo, con i club che hanno deciso di escludere una ripresa che potrebbe essere difficile da tutti i punti di vista, anche considerando i costi da sostenere. Capitolo promozioni: l’Assemblea ha votato a favore per la promozione diretta in B delle tre squadre prime nei rispettivi gironi, ovvero Monza, Vicenza e Reggina, tutte con un buon margine di vantaggio sulle inseguitrici. Più difficile è stata la decisione relativa al quarto club da promuovere, con una votazione che ha visto prevalere il criterio del “merito sportivo”, che premierebbe il Carpi, terzo nel girone B, con meno punti racimolati rispetto a Reggio Audace e Bari, ma con una maggiore media punti ponderata, considerando il numero inferiore di gare disputate. Sarebbero così evitati i playoff o il sorteggio per stabilire la quarta promossa. L’assemblea ha deciso anche il blocco delle retrocessioni e dei ripescaggi dalla Serie D, aprendo le porte della terza serie solo alle nove prime classificate dei gironi del massimo campionato dilettantistico.

Ora la palla passa al Consiglio Federale della FIGC, a cui spetterà l’ultima parola in merito.

(fonte foto: corrieredellosport.it)

 

Salvatore Fratello

Leave a Reply