Back to the top

salvatore

Le parole del d.s. dei gialloblu in conferenza stampa

Ci mancano soltanto gli attaccanti, per il resto stiamo facendo un buon lavoro“. Intervenuto in conferenza, il d.s. del Modena, Luca Matteassi, ha chiarito la situazione relativa al mercato gialloblu: “Siamo alla ricerca di tre attaccanti, congeniali al modulo di mister Mignani, e cercheremo di averli tutti per la prima di campionato“.

Il d.s. Matteassi apre con una valutazione di quanto fatto finora: “Ci mancano soltanto gli attaccanti, per il resto stiamo facendo un buon lavoro. Abbiamo confermato Gagno, Tulissi, abbiamo due terzini destri, quattro centrali di difesa. Capisco la voglia di vedere gli attaccanti a Modena, mi dispiace piuttosto il fatto che mister Mignani non possa lavorare con la rosa al completo. Un voto al mercato fatto finora? Non voglio darmi voti,” – spiega – “ma sono orgoglioso di essere qua a Modena, so che è una piazza importante ed esigente, e sto lavorando per migliorare la rosa. Corazza? Di lui non posso parlare, non è un nostro giocatore, ma guadagna cifre che spendono squadre di Serie B medio-alta. Lo conosco molto bene, conosco i suoi pregi e i suoi difetti, so che ha avuto problemi di tenuta fisica in passato, poi è esploso con la Reggina, ma ormai ha firmato un contratto importante con l’Alessandria. Ferrario? Mi dispiace averlo salutato, umanamente un bravissimo ragazzo. Morosini? Ci interessava, ma con l’arrivo di Castiglia non è più tra i nostri obiettivi“.

Matteassi prosegue spiegando i piani del Modena per le prossime settimane di mercato: “Qualche movimento in uscita si farà, offerte importanti non ce ne sono ancora. Arriveranno tre attaccanti, uno più esperto per la categoria, gli altri seconde punte con grande qualità. Preferisco” – dice il d.s. – “avere tanti attaccanti che facciano ciascuno il proprio, che abbiano fame, piuttosto che una sola prima donna da 15 gol, che nel momento in cui ha problemi ti mette in difficoltà. È un mercato difficile, se non sono arrivati attaccanti finora la colpa è solo mia, ma i colpi migliori, tra cui chi esce dalla B, si fanno negli ultimi giorni, per cui ho un budget e delle idee, e sono sicuro che alla prima di campionato avremo tutti gli attaccanti che cerchiamo. I grandi nomi non mi interessano, mi interessano giocatori che siano importanti per il modulo del mister: la mia idea è prendere un giocatore esperto e due che siano bravi ad attaccare la profondità, perché sono fondamentali nel modulo di Mignani”.

 

(fonte foto: modenacalcio.com)

Salvatore Fratello

Il Modena FC ed il Comune di Bomporto uniti nel segno del settore giovanile. Annunciata stamani, in conferenza stampa, la collaborazione tra il club gialloblu e la cittadina della Bassa modenese, che ospiterà la Berretti e l’Under 16 per tutta la stagione 2020/21.

A presentare il progetto è Roberto Cesati, dg del Modena: “Ringraziamo l’Amministrazione comunale di Bomporto per la disponibilità e la collaborazione mostrata nei nostri confronti. Porteremo a Bomporto due compagini del nostro settore giovanile alle quali teniamo particolarmente: la Berretti, che da quest’anno sarebbe dovuta diventare Primavera 3, e l’Under 16, che giocheranno nello splendido impianto rinnovato. In questo modo” – aggiunge – “portiamo l’attenzione ad una zona come la Bassa, che negli anni è stata trascurata, oltre che ad una città come Bomporto, che ha dato i natali a calciatori fondamentali nella storia del Modena, come Alberto Braglia ed i fratelli Sentimenti”.

Prosegue Mauro Melotti, responsabile del settore giovanile gialloblu: “Rinnovo i ringraziamenti all’amministrazione comunale di Bomporto, ho avuto modo di visitare l’impianto dove Berretti e Under 16 . Vogliamo allargare i nostri orizzonti a parte dell’hinterland modenese, trascurato in questi anni, abbiamo tante affiliate importanti in zona, la società ci ha permesso di investire qualcosa in più sul settore giovanile, ed in un momento come questo vuol dire che il Modena crede fortemente nel settore giovanile. Speriamo di poter cominciare il più presto possibile”.

Tocca poi al sindaco di Bomporto, Angelo Giovannini: “Bisogna ringraziare il Modena per la scelta e la fiducia che ci hanno affidato e ci inorgoglisce. Sicuramente questa presenza porterà visibilità anche alle società sportive locali, poi siamo doppiamente soddisfatti perchè le giovanili potranno utilizzare lo stadio riqualificato, che verrà inoltre intitolato ai fratelli Sentimenti, che hanno fatto la storia del Modena. Stiamo valutando con grande interesse, inoltre, l’idea del museo dei calciatori bomportesi, che dovrebbe nascere proprio all’interno del nuovo stadio. Infine, siamo felici perchè ci sarà una collaborazione con l’associazione River e Baracca Beach che, oltre all’aspetto sportivo, cura qui in zona tante attività di volontariato, alle quali siamo molto legati”.

Mario Lugli, assessore allo sport del Comune di Bomporto: “Come detto dal sindaco, importante è il ricordo dei calciatori bomportesi, ma io ricordo anche la collaborazione tra il Modena e Bomporto attiva negli anni ’90, con tanti giovani calciatori a fare la trafila nel settore giovanile e poi avere la possibilità di giocare in prima squadra. Il Modena l’abbiamo nel cuore, speriamo che questo sia soltanto l’inizio di una collaborazione importante che vada avanti a lungo”.

Chiude Luca Cassani, Atletic River Baracca Beach: “Questa collaborazione con il Modena ci inorgoglisce molto, abbiamo spinto per intitolare lo stadio ai fratelli Sentimenti, e speriamo di consolidare con questo progetto la collaborazione con il Modena. Abbiamo tredici squadre nel settore giovanile, speriamo possano prendere ispirazione dai ragazzi che fanno parte delle varie compagini delle giovanili del Modena. Puntiamo a fare una prima squadra con il massimo dei giocatori usciti dal nostro settore giovanile, siamo nati nel 2015 ed abbiamo ancora bisogno di qualche tempo, ma abbiamo le carte in regola per raggiungere l’obiettivo di avere una squadra nei dilettanti, fatta dai nostri ragazzi”.

 

(fonte foto: modenacalcio.com)

Salvatore Fratello

Si chiude la fase intergirone dei playoff di Lega Pro, il Carpi conosce il proprio destino. Cinque le squadre che ieri sera si sono qualificate alla fase nazionale del mini-torneo che porterà un club in B: si tratta di Padova, Novara, Potenza, Ternana ed Alessandria; quest’ultima, dopo il sorteggio di stamane, sarà la prima rivale dei biancorossi.

Decisamente più ricca di gol, la seconda fase intergirone ha visto ridursi ulteriormente il numero di pretendenti all’ultimo posto disponibile nel campionato di Serie B 2020/21, determinando le ultime cinque partecipanti alla fase nazionale. Oltre al Novara, già qualificato in virtù della rinuncia del Pontedera, a passare il turno sono state infatti l’Alessandria, vincente per 3-2 sul Siena, la Triestina, che ha superato per 0-1 il Sudtirol, il Padova, avanti grazie all’1-0 sulla Feralpisalò, la Ternana ed il Potenza, queste ultime qualificatesi grazie ai due pareggi  interni (entrambi per 1-1) rispettivamente contro Catania e Catanzaro.

Ai sei club qualificati, nel sorteggio effettuato questa mattina, si sono aggiunte le tre terze classificate della regular season (Renate, Carpi e Monopoli) e la vincente della Coppa Italia Lega Pro, la Juventus U23. I biancorossi di mister Riolfo sfideranno, come detto l’Alessandria: match in programma al “Cabassi” il prossimo 9 luglio (ore 20:30).

Di seguito il programma definitivo della prima fase nazionale (9 luglio):

Carpi – Alessandria

Juventus U23 – Padova

Monopoli – Ternana

Potenza – Triestina

Renate – Novara

 

(fonte foto: bariviva.it)

 

Salvatore Fratello

 

Proseguono i playoff di Lega Pro, oggi in campo dieci squadre. Archiviato con tante emozioni ma pochissimi gol il primo turno intergirone, nella serata odierna sono cinque le sfide in programma, con le vincenti che accederanno alla fase nazionale del mini-torneo per l’ultimo posto in B.

Resta ancora valida, per questo turno, la suddivisione in gironi: per il gruppo A, l’unica sfida in programma è quella tra Alessandria e Siena, entrambe qualificatesi a tavolino per rinuncia di Pro Patria ed Arezzo; l’altro accoppiamento avrebbe visto il Novara, passato grazie allo 0-0 casalingo con l’Albinoleffe, affrontare il Pontedera, che ha però rinunciato a disputare i playoff, lasciando campo libero ai piemontesi, già qualificati per la fase nazionale. Girone B, due le sfide previste: il Sudtirol, già qualificato al secondo turno in quanto quarta classificata della stagione regolare, ospita la Triestina, passata per la rinuncia del Piacenza, mentre il Padova (avanti per lo 0-0 casalingo con la Sambenedettese) attende la Feralpisalò, qualificatasi per rinuncia del Modena. A chiudere, le due gare in programma per il girone C, con il Potenza, quarto classificato della regular season, che attende il Catanzaro, qualificatosi dopo lo 0-0 interno con il Teramo, mentre la Ternana, passata grazie allo 0-0 con l’Avellino, ospita il Catania, che nel primo turno ha battuto per 3-2 la Virtus Francavilla.

Spettatore interessato di questa fase dei playoff è il Carpi, in attesa di conoscere il nome della propria avversaria nella prima fase nazionale, che sarà una delle vincenti delle sfide in programma questa sera.

 

Di seguito il programma completo della seconda fase intergirone:

GIRONE A

Alessandria – Siena 05/07 ore 20:30

Novara già qualificato alla prima fase nazionale per rinuncia del Pontedera.

GIRONE B

Sudtirol – Triestina 05/07 ore 20:00

Padova – Feralpisalò 05/07 ore 20:45

GIRONE C

Ternana – Catania 05/07 ore 20:30

Potenza – Catanzaro  05/07 ore 20:45

 

(fonte foto: ilmattino.it)

 

Salvatore Fratello

Concluso il tempo di assemblee e Consigli Federali, la parola passa al campo. Cominciano oggi, infatti, i playoff di Lega Pro più “strani” delle ultime stagioni: tra rinunce e speranze, l’ultimo posto in Serie B passa da un cammino che partirà stasera e dovrebbe concludersi il prossimo 22 luglio, con la finale promozione in gara secca.

Dieci squadre in campo tra oggi e domani, 1° luglio, per la prima fase dei playoff relativi a ciascun girone. Gruppo A che vedrà il Novara ospitare l’Albinoleffe, con Alessandria e Siena già qualificate alla seconda fase per le rinunce di Pro Patria ed Arezzo. Per il girone B, quello di Modena e Carpi, unica gara in programma che vedrà affrontarsi Padova e Sambenedettese, mentre sono già qualificate alla seconda fase Sudtirol, Feralpisalò (per rinuncia del Modena) e Triestina (per rinuncia del Piacenza). Tre i match in programma per il girone C: il Catania ospita la Virtus Francavilla, mentre il Catanzaro attende il Teramo; chiuderà la prima fase dei playoff il confronto tra Ternana ed Avellino, unica sfida che si disputerà domani, 1°luglio. Già qualificato alla seconda fase il Potenza.

 

Di seguito il programma completo della prima fase intergirone:

GIRONE A

Novara – Albinoleffe 30/06 ore 20:45

Alessandria e Siena già qualificate alla seconda fase per rinuncia di Pro Patria ed Arezzo.

GIRONE B

Padova – Sambenedettese 30/06 ore 20:45

Feralpisalò e Triestina già qualificate alla seconda fase per rinuncia di Modena e Piacenza.

GIRONE C

Catanzaro – Teramo 30/06 ore 20:30

Catania – Virtus Francavilla 30/06 ore 20:30

Ternana – Avellino 01/07 ore 20:30

 

(fonte foto: calcioefinanza.it)

Salvatore Fratello

Arriva dal Piacenza anche il primo volto nuovo del Modena 2020/21. Dopo l’ufficialità del nuovo d.s. Matteassi, nella giornata odierna infatti il club gialloblù ha ufficializzato l’accordo con il difensore centrale Antonio Pergreffi, ex capitano dei piacentini.

Centrale di difesa di ottima esperienza, classe ’88, Pergreffi approda all’ombra della Ghirlandina dopo quattro stagioni con il Piacenza, in cui ha racimolato 149 presenze tra le varie competizioni; in particolare, durante il campionato di Serie C appena concluso, il difensore originario di Bergamo ha disputato 24 gare con ben 5 reti segnate, due delle quali proprio contro il Modena nel match disputato durante la 2^giornata di andata, decisive per il successo dei biancorossi (2-1 il finale). In precedenza, Pergreffi ha vestito anche le maglie del Ponte San Pietro e del Lecco, con entrambe delle quali ha disputato il campionato di Serie D.

(fonte foto: www.modenacalcio.com)

 

Salvatore Fratello

Luca Matteassi è il nuovo direttore sportivo del Modena. Ufficializzato dunque il tesseramento dell’ex calciatore toscano, che fino a qualche settimana fa ha ricoperto lo stesso incarico per il Piacenza, club con il quale ha chiuso un’esperienza quinquennale (prima da calciatore, poi da d.s.) più che positiva.

Di seguito il comunicato apparso sui canali ufficiali del Modena:

“Il Modena F.C comunica di aver perfezionato il tesseramento del direttore sportivo Luca Matteassi.

Luca dopo una carriera da centrocampista esterno con le maglie di: Piacenza, Albinoleffe, Brescello, Verona, La Spezia, Novara, Pro Vercelli, Pro Piacenza, Fidenza e Rimini (qui era allenato dall’attuale responsabile del settore giovanile gialloblù Mauro Melotti) ha cominciato l’esperienza da direttore sportivo a Piacenza dove è rimasto nelle ultime tre stagioni. Il club esprime un vivo ringraziamento all’ADISE (Associazione Italiana Direttori Sportivi), alla Lega Pro ed alla FIGC per il prezioso lavoro finalizzato alla concessione della deroga al tesseramento del diesse Matteassi.

Il neo direttore gialloblù sarà presentato agli organi d’Informazione in una conferenza  riservata ai media che si terrà lunedì 22 giugno, alle ore 16, in modalità virtuale”.

(fonte foto: modenacalcio.com)

 

Salvatore Fratello

Il Modena rinuncia a partecipare ai playoff, arriva la conferma ufficiale. Nessuna sorpresa, dunque, da parte del club gialloblù, che ha comunicato la decisione di rinunciare agli spareggi per la Serie B, spiegando anche le ragioni per le quali si è arrivati a questa scelta.

Decisione presa in continuità con quanto votato già nella precedente Assemblea di Lega Pro, in cui il Modena si era espresso a favore della definitiva sospensione del torneo, ed avvalorata da ulteriori motivazioni organizzative ed economiche. Di seguito il testo integrale del comunicato ufficiale apparso sul sito del club:

Dopo aver fatto delle attente valutazioni, il nostro club ha deciso di rinunciare alla disputa dei playoff conquistati sul campo dai calciatori gialloblù. La nostra stagione si è dunque chiusa il 22 febbraio con la vittoria centrata al Braglia contro il Sud Tirol. La nostra decisione di rinunciare agli spareggi, è coerente con il voto espresso nell’Assemblea di Lega Pro dove il Modena FC ha sempre  optato per la sospensione definitiva del campionato e di ogni attività agonistica.

Ci preme chiudere le incombenze dell’attuale stagione, e qui stiamo perfezionando gli ultimi dettagli per procedere con il rimborso del rateo degli abbonamenti.

E’ stato ovviamente valutato l’aspetto economico, ed il costo per la semplice ripartenza è enorme rispetto al numero di gare che potremmo disputare; inoltre la regolamentazione per il prolungamento dei contratti dei calciatori, altro importante costo aggiuntivo, non è stata ancora varata.

Anche l’impegno del nostro staff medico è risultato importante nella scelta. I  sanitari  gialloblù sono quotidianamente al servizio della collettività al Pronto Soccorso di Sassuolo e nello studio di cardiologia nel Centro Medicina dello Sport. Chiedere a loro di dedicarsi 24 ore al giorno al Modena Fc significherebbe sottrarli alla collettività.  I medici inoltre ci avevano già comunicato la loro difficoltà nel poter adempiere agli obblighi così come previsti dal protocollo.  

Il Modena FC è già proiettato sulla prossima stagione, a breve verrà ufficializzato il nuovo direttore sportivo e saranno annunciate le prime operazioni di mercato.  Il futuro è cominciato oggi“.

(fonte foto: modenacalcio.com)

 

Salvatore Fratello

Il Carpi riprende a pieno regime la sua corsa verso i playoff. Come comunicato in data odierna sui canali ufficiali del club biancorosso, sono risultati tutti negativi i tamponi ed i test sierologici a cui è stata sottoposta la squadra, consentendo così la ripresa degli allenamenti di gruppo a partire da oggi, 10 giugno.

Di seguito il testo integrale del comunicato apparso sul sito ufficiale del club:

Il Carpi FC 1909 comunica l’esito negativo di tutti i tamponi e test sierologici a cui è stato sottoposto il gruppo squadra, che da mercoledì 10 giugno potrà dunque iniziare gli allenamenti di gruppo nel rispetto del protocollo sanitario della Figc.
Contestualmente si comunica che, al fine di poter affrontare le prescrizioni del suddetto protocollo, la Società ha provveduto al rafforzamento dello staff sanitario diretto dal dottor Giampiero Patrizi con l’ingresso della dottoressa Annalisa Zanini al fianco dei dottori Vincenzo Tronci e Fabrizio Pinto”.

(fonte foto: calcioefinanza.it)

 

Salvatore Fratello

La Lega Pro ufficializza le date per la disputa di playoff e playout. Si parte il 27 giugno con le sfide tra i club coinvolti nella lotta per non retrocedere, playoff al via dal 1° luglio; la finale per determinare la quarta promossa in B in programma per il 22 luglio.

Di seguito il calendario integrale, come stabilito nel comunicato ufficiale apparso sul sito della Lega Pro:

PLAY OFF
FASE PLAY OFF DEL GIRONE
1° Turno – Gara unica MERCOLEDI’ 01 LUGLIO 2020
2° Turno – Gara unica DOMENICA 05 LUGLIO 2020
FASE PLAY OFF NAZIONALE
1° Turno – Gara unica GIOVEDI’ 09 LUGLIO 2020
2° Turno – Gara unica LUNEDI’ 13 LUGLIO 2020
FINAL FOUR
Semifinali – Gara unica VENERDI’ 17 LUGLIO 2020
Finale – Gara unica MERCOLEDI’ 22 LUGLIO 2020

PLAY OUT
Gara di Andata SABATO 27 GIUGNO 2020
Gara di Ritorno MARTEDI’ 30 GIUGNO 2020

(fonte foto: corrieredellosport.it)

 

Salvatore Fratello